01/07/2018 CONGRESSO NAZIONALE AMIOT 2018: la scienza che sostiene l'efficacia delle Basse Dosi.

 Il XXIX Congresso Nazionale A.M.I.O.T. “La Sostenibile Efficacia Della Medicina Delle Basse Dosi. Evidenza vs Pregiudizio” si è tenuto a Bologna il 30 giugno 2018, presso il CNR- Area della Ricerca. Il congresso è stato la vetrina dei più recenti progressi compiuti dalla Ricerca scientifica nell’ambito della Medicina delle Basse Dosi. Per molti anni il limite della dose minima farmacologicamente attiva ha rappresentato un assioma, il cui principio è stato posto a fondamento di una teoria deduttiva secondo la quale l’utilizzo delle basse dosi in farmacologia non potesse essere scientificamente possibile, anzi, fosse - per sé - un’eresia.Contro questa “eresia” ha germogliato e si è sviluppato per anni un pregiudizio diffuso. Il pre-giudizio è l’antitesi della Scienza: la Scienza procede secondo il metodo della ricerca e per successive verifiche, e se il rigore delle verifiche è tale da dimostrare la fondatezza della tesi di partenza, allora quella tesi è fondata, anche se va oltre l’assioma.Ma il cambiamento spaventa e spesso induce a rinforzare ancora di più il pregiudizio facendolo diventare aprioristico, ideologico, non-scientifico, pretestuoso, arrivando - finanche - a negare l’evidenza.Ed è a quel punto che il pregiudizio inizia a sgretolarsi.L’efficacia della Medicina delle Basse Dosi è oggi sostenibile e non solo poichéevidence based ma perché fondata sui risultati della Ricerca scientifica.Le moderne metodiche di indagine molecolare hanno permesso di identificare - in vitro - i precisi pathways intracellulari attivati da concentrazioni (anche sub-nanomolari) di principio attivo, aiutando a comprendere i meccanismi di fine regolazione biologica alla base dell’azione dei farmaci low dose.La significatività statistica dei trial clinici ha dimostrato - in vivo - l’efficacia delle terapie low dose nell’uomo, aiutando a comprendere e definire ancora meglio il loro utilizzo, il loro campo d’azione, le loro possibilità ed i loro limiti. Il tema del XXIX Congresso Nazionale A.M.I.O.T. Ha visto nelle evidenze dei lavori presentati il più efficace antidoto contro il pregiudizio ed un ulteriore passaggio per la sostenibilità dell’efficacia della Medicina delle Basse Dosi. Durante i lavori congressuali sono stati presentati raffinati lavori di pre-clinica sui meccanismi d’azione di citochine low dose su cellule immunitarie e su adipociti; di fattori di crescita nervosi low dose su colture cellulari ed in modelli animali di Morbo di Alzheimer; di Galium-Heel sul ricambio della matrice extra-cellulare.Ampio spazio è stato riservato alla ricerca clinica attraverso la presentazione di trial clinici in ambito allergologico, ginecologico, neuro-chirurgico, ortopedico.Evidenza vs Pregiudizio. La dottoressa LUCILLA RICOTTINI ha presentato il lavoro:"Trattamento long-term con medicinali low dose nella Dermatite Atopica cronica in età pediatrica: studio clinico in doppio cieco randomizzato controllato a due stadi" , recentemente pubblicato sull'Italian Journal of Immunology.


Torna alla pagina AIOT/AMIOT